Elisabetta Tiveron

 

autore-tiveronSono nata nel 1969 nella campagna alle porte di Venezia, da una famiglia di origini contadine. Ho due figli e vivo a pochi passi dalla laguna. Ho studiato all'universita' Ca' Foscari, dove mi sono laureata in storia contemporanea, con una predilezione per la storia sociale di Venezia e del suo entroterra durante l'Ottocento.

Per 10 anni ho lavorato nella pubblica amministrazione, coltivando parallelamente la passione (ereditata in famiglia) per la cucina. Appurato che l'ambiente burocratico non faceva proprio per me, dal 2004 svolgo a tempo pieno l'attivita' consulente culinaria (tengo lezioni, cucino su richiesta, scrivo di cucina, e altro ancora: per qualsiasi informazione in proposito, il mio sito personale e' www.elisabettativeron.it).

Con Kellermann ho pubblicato "Il quaderno dei frutti spontanei", "Il quaderno dei dolci di mele" (entrambi durante il 2008), "Il quaderno degli orti veneziani" (2009), "Il quaderno delle mele in cucina" (2010), "Il quaderno delle confetture straordinarie" (2011), "Il re del fagiolo" (2013), "Viaggio nei Balcani" (2014), "Il quaderno dei dolci liquorosi" (2014) e "Un piccolo mondo a parte" (2016).
Sempre nel 2009 e' uscito, per la casa editrice torinese Il leone verde, all'interno della collana Leggere e' un gusto!, "Pippi Calzelunghe, piccola grande cuoca". Per questa collana editoriale curo anche la rubrica online "La cucina di campagna".

Sono autrice di Panemiele.blog, spazio in cui posso dare libero sfogo alla mia passione per la cucina in tutte le sue declinazioni: praticata, raccontata, fotografata.

 

top